mercoledì 28 dicembre 2016

Il best moment of 2016

Ce l'avete presente? E' quell'attimo in cui vi rendete conto che niente può andare meglio, niente può distruggerlo, niente può crollare.
E' un momento magico, perchè lo conserverete per sempre nella vostra memoria, custodia gelosa di un attimo irripetibile, infinito loop del ricordo più esistente della vita.
In questo caso, dell'anno.

Chi si vuole fare avanti?

(silenzio degno della classe in cui tutti si guardano aspettando l'impavido che alza il braccio)

..

(vento che soffia e copre ogni altro rumore)

Vado io?
Si, vado io..
(così vi narro un po'di me, ammesso che questo blog sia letto da altri oltre al sottoscritto)

Il mio miglior momento è stato verso marzo, ed è una storia che non ho raccontato a nessuno.
Stavamo uscendo da una festicciola carnevalesca, dovevamo tornare a casa. Sfortunatamente a guidare era una tizia alquanto ubriaca e parecchio nervosa. Di contro il fidanzato si rivelò essere un autentico idiota, e invece di fare qualcosa di buono, non faceva altro che peggiorare la situazione.
Per farla breve, mi trovavo con la (all'epoca) ragazza nei posti dietro, mentre la coppia davanti dava spettacoli di escandescenze. I momenti chiave di questo viaggio sono stati due: il primo è stato il fidanzato che apre la portiera minacciando di buttarsi di sotto; il secondo quando, dopo aver bucato un semaforo rosso (accellerando anzichè frenando) la nostra eroina ha deciso di testare i freni dell'auto a una decina di metri da un muro (si può dire un rigore sbagliato?)

Penserete "che anno di merda!". Si, avreste parzialmente ragione. Ma non ho finito.
Il best moment è stato questo: l'allora ragazza mi stringe, impaurita. Ha urlato troppo per i suoi gusti. Io capisco che devo pensare prima a lei che a me. Le dico di non preoccuparsi, e lei mi sta a sentire. In quel momento ho capito che ero felice. Perchè al di là del trovarmi chiuso in una Fiat 600 piena di pazzi, avevo accanto a me ciò che mi rendeva più orgoglioso: la mia parte migliore.

Se avete letto questo post e volete gradire condividere il vostro momento top di questo 2016. fate pure. Non vi mordo. Anche perchè non so dove possiate trovarvi.

6 commenti:

Irn ha detto...

Non so se è una cosa che capita ad altri, ma nei miei momenti più felici, penso sempre "ecco non durerà a lungo, capiterà presto qualcosa di brutto per pareggiare la bilancia cosmica" e non riesco così a godere delle cose belle.

Comunque come momento best 2016 ci infilo il lavoro, dopo esser stata ferma per qualche mese verso dicembre 2015 con la prospettiva di anni di ricerca per trovare qualunque cosa, sono stata ripresa per altri progetti (sempre dallo stesso studio). Ora non è che sono appostissimo, c'è sempre all'orizzonte la paura di restare ferma, ma per i tempi che corrono, sono contenta così!

Deriolend ha detto...

Capita spesso anche a me sai? Pensare che passa perché poi arriva qualcosa che SBANG,e allora torniamo alla triste realtà. Ed è proprio per questo che quei momenti cerco di godermeli di più..prova,non si sa mai!

Alikea ha detto...

Il mio best moment 2016 è stato quando, un giorno qualunque, recandomi all'università ho capito che non stavo solo andando a seguire la solita lezione pallosa, ma che stavo andando a trovare delle persone che in brevissimo tempo erano entrate nel mio cuore. (Alle quali voglio un bene dell'anima come si dice ehehe) E una volta arrivata lì, rendermi conto che anche per loro era la stessa cosa.

Deriolend ha detto...

volemose bbene!!

E. ha detto...

Ieri pomeriggio, prima di baciare il mio amante per l'ultima volta.
Ero felice...
ciao

Deriolend ha detto...

E.. bisogna essere sempre felici. o meglio, bisogna provarci. E' contro natura fare quello che non vogliamo. un abbraccio!