sabato 3 luglio 2010

Pensieri

Per un po' pubblicherò le cose vecchie che avevo preparato,così ciò che ho scritto in tutto questo tempo non sarà perduto tra i meandri più bui del mio hard-disk.Tanto per voi non fa alcuna differenza,saranno sempre cose nuove da leggere,no?
Il pezzo l'ho scritto il 7 giugno,il giorno prima del secondo tema da fare per i miei esami,mi trovavo in camera a pensare,ragionare..a vuoto.
Allora ho provato a mettere ordine,e ne è uscito questo:Pensieri.

Rincorrono la testa e girano come dei pattinatori sul ghiaccio,non si fermano mai e solcano ogni superficie calpestabile.Ogni giorno ne abbiamo qualcuno e vorremmo fare ordine,e pensiamo che nessuno potrebbe capirci;perchè la gente non sa quello che passiamo,non sa cosa significa,non sa perchè si fanno certi pensieri..La verità è che siamo un mondo di egoisti:non facciamo assolutamente niente che non ci convenga.Siamo totalmente incapaci di fare qualcosa contro il nostro essere;pensate a qualcuno che viene ricattato con una minaccia di morte:se cede,penserà di avere salva la vita,se muore,penserà che se ne andrà con onore,e che non dovrà continuare a vivere nella paura e nella vergogna.Una cosa carina è che tutti noi abbiamo dei pensieri in testa,ma nessuno sa cosa sia un pensiero.Cos'è un pensiero? Qualcosa che pensi? I gatti hanno pensieri? Immagina un pensiero.Cosa è venuto fuori? Un sogno? Un'apparizione? L'amore della tua vita?
Cammino coi miei pensieri,guardandomi intorno,sapendo che non sono niente di speciale,che tanta gente sta pensando intorno,e che tanta vorrebbe ma non ci riesce.Cammino e guardo il mondo che gira al contrario di come vorrei.Cammino e so che posso crearmi il mio destino.
Cammino,e penso a tutto questo.
And nothing else matters..




5 commenti:

Erica ha detto...

Si però.. non è che adesso in tutti i post puoi mettere sprazzi di canzoni che adoro.. eh insomma!
Comunque.. bel problema i pensieri che vorticano in testa. Mi capita spesso. Nonostante i mille cassetti con rispettive etichette con cui ho organizzato il mio cervello, qualcosa rimane sempre fuori, sparso e sperso, senza un suo cassetto. Non so se hai letto i libri o visto i film di Harry Potter, ma il professor Silente nel suo studio ha un'oggettino che vorrei veramente avere anche io. E' il pensatoio. Dove puoi mettere i tuoi pensieri. Per toglierteli dalla testa. O per non perderli.

Deriolend ha detto...

le uniche cose che ho visto su harry potter sono i doppiaggi del nido del cuculo,per il resto so solo che lui è quello con gli occhiali tondi..però quell'oggettino lì non è mica male..anche se forse,preferirei non averne bisogno:se lo perdessi perderei tanto,se non tutto ciò che ho.per la canzone beh..sono strafelice di sentire una ragazza che invece di ascoltare marco carta ascolta roba SERIA..ma per fortuna non sei l'unica:se lo fossi sarebbe grave per il mondo femminile..

Angelo azzurro ha detto...

Ecco, infatti, come mi dicevi. Abbiamo fatto la stessa riflessione sui pensieri che vorticano in testa in cerca di ordine. :o))
ciao Derio!

Vittoria A. ha detto...

E' vero che piu' o meno tutti pensano, ma quello che contraddistingue i tuoi pensieri che scrivi qui e' l'intesita' di cio' a cui pensi e la carica di energia e di desideri che c'e' dentro. And this is what matters! :D

Deriolend ha detto...

Angelo:sono felice che anche tu la pensi come me,mi fa credere di essere una persona saggia.
Vittoria:non ti ho mai visto,non ti ho mai parlato,non ti ho mai sentito,ma ti adoro.