giovedì 1 luglio 2010

E' solo vita che ti entra dentro

Sono così felice di essere tornato a scrivere quà che non riesco a stare fermo..devo scrivere!!!!! Qualcosa..qualsiasi cosa,ma la devo scrivere!!! Questa pagina non può restare bianca!!!!!! Mi sembra di essere una ragazzina che deve dire a tutto il mondo com'è bello il mascara che ha appena comprato,il che mi fa tornare normale e aborrire ciò che ho scritto in precedenza.
Ok,dovete sapere una cosa:anche se non ho aggiornato il blog per 2 mesi e mezzo,non ho mai smesso di scrivere,e quando l'ispirazione vacillava clamorosamente,ho preso spunto da qualsiasi cosa potessi avere intorno (a parte i biscotti che mi hanno accompagnato in tutte le ore di studio e le ciabatte che non trovavo mai).
Un giorno mi trovavo in chat con un'amica ed è venuto fuori l'argomento superficialità.
O meglio,cos'è che serve alle persone per essere felici.
Io le raccontai una storia che mi era capitata,ma non riuscii a convincerla della mia opinione,così scrissi questo pezzo (che ho pubblicamente dedicato a lei) e..non so ancora se l'ha letto.Magari lo farà insieme a voi.
Era il 20 giugno,e io scrivevo un pezzo dal titolo "E' solo vita che ti entra dentro"




Un giorno un uomo che ha vissuto un'intera vita a cercare i particolari più belli da mettere nelle foto mi disse una frase piena di superficialità e cinicità:" L'uomo vive per nutrirsi,dormire e fare l'amore.Il resto del tempo lo inganna".Non potevo ancora considerarmi un ragazzo nè tantomeno un uomo,ero solo un diciottenne che credeva di essere grande perchè appena uscito dal periodo dei brufoli,e iniziavo da poco a considerare gli aspetti interiori,pensare agli altri e non solo a me stesso,e davo ragione a quell'uomo,che oltre ad aver vissuto molto più di me,aveva la capacità di poter insegnare questo e tanto altro.Io avevo tutte quelle cose,ogni tanto ne ho fatto a meno,e ho incominciato a vivere la vita più spesso di quanto facevo prima,crescendo,diventando ragazzo e forse anche uomo.Le persone e le situazioni più disparate e disperate si susseguivano e si intrecciavano,in qualche modo ne sono uscito.Ho visto tante vite,ho ascoltato tante persone,ho visto tanti occhi guardare con diversi sguardi cosa li aspettava.Ci sono miriadi di cose fondamentali nella vita,non si può limitarla banalizzandola con frasi come quella.Ma allora perchè un artista avrebbe dovuto dire una cosa così? Ho vissuto altra vita,ho guardato le cose da tanti punti diversi,ascolto sempre più e capisco chi mi trovo davanti.Come si vive senza cibo? Come si vive senza sonno? Come si vive senza sesso? A trovarsi in una di quelle situazioni si capisce solo che non si vorrebbe vivere senza,il fisico e la mente ne risentono,e regrediamo fino ad accettare compromessi vergognosi o moralmente discutibili.Non riusciamo a mantenere uno stato degno di noi,e l'orgoglio che ci portiamo sempre dietro rimane lontano a guardare come ti degraderai.E guardarsi in faccia diventa impossibile,e gli occhi delle persone sembrano sassi lanciati per ferirti.Quell'uomo è arrivato a quella conclusione perchè ha vissuto la vita,e ha capito che i sogni e le belle parole si scontrano sempre con la realtà,cinica,dura e pura.Non siamo nessuno per decidere chi deve vincere,ma ognuno ha il diritto di farsi una propria idea."L'uomo vive per nutrirsi,dormire e fare sesso.Il resto del tempo lo passa ad essere sè stesso,con sè e con gli altri.O perde tempo"

9 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

E comunque, bentornato! Mi piace leggere quello che scrivi

Pupottina ha detto...

bel post!

bentornato!

Deriolend ha detto...

Anche a me angelo!!! Grazie ciaooo!!! e questo vale anche per pupottina!!!!

Erica ha detto...

La mia mente di bradipo non avrebbe potuto concepire un pensiero così! Cmw.. Hemingway - Negrita.. una delle mie preferite!

Deriolend ha detto...

bravissimaaaa!!!! è proprio da lì che ho preso il titolo!! meravigliosa canzone..la tua mente poteva fare questo e altro,a giudicare da ciò che scrivi..non ti sottovalutare dai..

Vittoria A. ha detto...

Ciao!!! Sai che mi hai fatto pensare? Ci rifletto con calma in questi giorni e poi ti dico! grazie di questo spunto intellettuale!!! :D

Deriolend ha detto...

addirittura ti ci metti a riflettere??? non merita così tanta attenzione dai!!!comunque attenderò con molto molto piacere..

Vittoria A. ha detto...

Ci ho pensato! Ed vero. Nella vita ci sono tante cose da fare e da provare. Tante strade da seguire e tante persone da ascolta. E questa e' la parte interessante, affascinante della vita. Pero' ci sono le cose senza cui non puoi stare, che sono alla base di tutto e sono quelle di cui parli nel post. Da esse poi deriva il resto.

Deriolend ha detto...

è esattamente quello che volevo far capire..tante cose importanti,ma in fondo tutte collegabili a quelle tre,volenti o nolenti..