martedì 5 gennaio 2010

Vorrei essere come lui?

Questa pubblicità l'hanno vista tutti,e tutti,la prima volta che l'hanno vista,hanno pensato la stessa cosa:che scemo!

Hai una bella donna che si spoglia davanti a te,e pensi a giocare a pallone?Che sfigato!Per fortuna che poi gli dei danno alla ragazza il chewing-gum e allora si che lui si rinviene.

Io invece penso che lui è un uomo molto fortunato,e che tutti noi uomini dovremmo invidiarlo,per qualche semplice motivo:

1)nella vita reale,l'uomo per conquistare una donna deve fare salti mortali,inventarsi balle assurde,indossare abiti scintillanti,ingellarsi i capelli,ascoltare la musica giusta,mettersi gli occhiali che vanno tanto di moda,conoscere i film che stanno per uscire al cinema,sapere dove portare la ragazza il sabato sera ed essere sè stesso (a meno che uno non sia biondo,occhi azzurri e col fisico palestrato).E' ovvio e inutile spiegare come mai sia impossibile essere tutte queste cose;già essere sè stessi può traformarsi in un problema (in quanto è proprio perchè sei te stesso il motivo per cui non hai una ragazza),figuriamoci con tutto il resto.

MA QUELL'UOMO,che non è certo una cima di intelligenza nè tantomeno di bellezza,non fa niente.E' la ragazza bellissima che vuole lui.Non le interessa sapere chi è o come mai si trova lì,vuole solo fare quello che ogni uomo desidera fare con una bella ragazza.

2)in un isola deserta,dove non c'è quasi niente da fare,diventa molto facile deprimersi,angosciarsi,pensare di essere inutile e che non ha più importanza continuare a vivere.

MA QUELL'UOMO riesce a fabbricarsi da solo un pallone con delle foglie.Nessuno lo ha mai fatto.In questo modo ha trovato uno svago che in un posto come quello,può sicuramente aiutarlo a passare momenti noiosi.

3)nei momenti di difficoltà,non è facile trovare un amico che ti aiuta "immediatamente".Di solito succede questo:prima accade il problema,poi c'è il patakrak,infine l'amico che ti consiglia qualcosa e non sempre il suo consiglio è buono.

MA QUELL'UOMO,che oltre alla ragazza non conosce nessun'altra persona,ha a disposizione non uno (come vorrebbe la Bibbia nella storia di Adamo ed Eva) ma ben 5 DEI (non tizi qualunque),che stanno lì solo per guardarlo e fargli fare la cosa giusta.

QUELL'UOMO è fortunato.Ha tutto ciò di cui ha bisogno e lo ha ottenuto senza sforzo.

MA IO,rinuncerei alla mia vita,ai miei amici e alla mia intelligenza per essere quell'uomo?

Dovrei contrattare un po'...

5 commenti:

Laura S. ha detto...

Se sei riflessivo, te...
XD

Angelo azzurro ha detto...

Secondo me non rinunceresti, troppo noiosa la cosa...! :)

Erica ha detto...

No, non credo che nessuno vorrebbe davvero essere quell'uomo.. hai visto che faccia da idiota che ha?!
Molto carino il tuo blog! Lo metto nella mia lista dei preferiti! Ciaoo!

SCIUSCIA ha detto...

Secondo me ti sbagli.

E' proprio su di un'isola deserta, escluso per sempre dalla "civiltà", che non potrai mai sentirti inutile e protagonista di una vita senza senso.
Perché il senso della tua vita diventerà quello vero: vivere.

Deriolend ha detto...

Laura:c'è gente messa peggio di me,fidati..
Angelo:non so,dovrei contrattare cose tipo:ma la juve la posso seguire?la f1?posso sceglierla la ragazza?ci devo pensare..........
Erica:beh,credimi,essere in un isola deserta con una così..non credo faccia schifo a nessuno..grazie del complimento!
Sciuscia:dipende da persona a persona,alcuni stanno bene da soli e altri si deprimono..se uno vivesse sempre in quelle condizioni non saprebbe quello che si perde e non se lo immaginerebbe neanche (non tutta la "civiltà" è da buttare,dai!)