martedì 26 gennaio 2010

Richiesta (peraltro mai fatta) respinta

PREMESSA:Nel luogo dove lavoro,non ho fatto trapelare molto di me;niente di ciò che faccio al di là del lavoro,niente di ciò che mi piace,niente di questo blog,niente dei miei amici,in poche parole quasi niente.Questo perchè i miei "colleghi" non meritano,in quanto menefreghisti all'estremo,di sapere che persona hanno davanti.

Dico questo perchè mi è capitato di ascoltare un discorso tra uomini,dove uno diceva all'altro:"eh,ma per portarmela a casa,mi ci vuole qualcosa d'effetto per rimbecillirla un po' ".
Io,che non mi ritengo superficiale,dedico questo piccolo componimento al mio ignaro collega.Lo avrei potuto aiutare subito (visto che con le frasi ad effetto ci so fare),ma non l'ho fatto.
Ma se ha fortuna potrà leggere queste robe quà (anche se non serviranno molto al suo scopo).


"Vivo perchè non posso fare altrimenti.
Vado avanti perchè devo sopravvivere.
Mi sveglio perchè non riesco ad addormentarmi.
Mi addormento perchè la vita mi sta sopprimendo.




E ORA..

Vivo perchè non posso perderti.
Vado avanti perchè ho bisogno di te.
Mi sveglio sperando che tu sia vicino a me.
Mi addormento sapendo che tu sei lì."
Chissà se un giorno anche io avrò bisogno di dire queste cose.
Chissà se sentirò il bisogno di dirle ad una persona "vera".
Non per portarla a casa mia,queste sdolcinatezze non funzionano.
Ma la vita va dove vuole,e se ne avessi bisogno,beh,non avrò certo bisogno di connettermi al blog di un tale che si fa conoscere come "Deriolend".
Io sono Deriolend.Odio le sdolcinatezze ma le scrivo.
Perchè sono fatto così,e se non vi va bene AMEN!

7 commenti:

Occhi di Notte ha detto...

Non credo che i posti di lavoro siano i luoghi migliori dove aprire il proprio mondo: tanta infida gelosia, a volte proprio bacate menti. magari non tutti, magari a volte qualche anima affine si trova...
Il commento del collega è molto stupido e basso. Magari sarà stato detto con ironia, ma ugualmente è un pensiero... basso.
Insultante. per se stesso e per la persona che voleva portarsi a casa.

Occhi di Notte ha detto...

Non credo che i posti di lavoro siano i luoghi migliori dove aprire il proprio mondo: tanta infida gelosia, a volte proprio bacate menti. magari non tutti, magari a volte qualche anima affine si trova...
Il commento del collega è molto stupido e basso. Magari sarà stato detto con ironia, ma ugualmente è un pensiero... basso.
Insultante. per se stesso e per la persona che voleva portarsi a casa.

SCIUSCIA ha detto...

Comunque, col roypnol.

Laura S. ha detto...

Sembra una persona davvero poco superficiale il tipo, huh?
>XD
C!

Erica ha detto...

Dio che imbecille il tuo collega..
Io invece sul lavoro mi sono aperta molto (ho 3 colleghe donne che conosco già da prima di lavorare con loro..) ma devo dire che non me ne pento perchè ho trovato un'amica!
Tornando al tuo post, non divedere quelle belle parole con quel cretino.. non si merita di impararle!

ยคlє ha detto...

hai proprio toccato un argomento a cui pnso tano: il benessere al lavoro......
cielo, davvero ho bisogno di credere che quando lvoerò sarà per qualcosa che mi piace, e con delle buone persone....
siamo infarciti di telefilm dove i colleghi sembrano l'unica famiglia, ci insegnano a desiderare e a studiare "ciò che piace" senza ansie per il DOPO..................................................

...
ma a conti fatti?


titanici dubbi universitari...

Deriolend ha detto...

Occhi di notte:la mia dedica è ironica..e non tutti i posti di lavoro sono come dici tu..c'è ancora umanità in questo mondo se dio vuole..
Sciuscia:non l'ho capita
Laura ed Erica:in certi posti si trovano gente così,e non puoi fare niente per fargli capire le cose.
Vale:se insegui il tuo obiettivo,l'unica paura che puoi avere è quella di aver studiato tanto e fare qualcosa che poi si rivela non piacerti,ma questo non è il tuo caso;questi problemi vengono quando fai qualcosa solo e puramente per soldi.Cameriere,commesso,fattorino,quelle cose lì.Perciò non ti stare a preoccupare troppo,ok?