domenica 30 agosto 2009

Il destino di un onesto



E' una sottile linea che separa il visibile dall'invisibile:si chiama orizzonte.
Indica un'obiettivo,la massima aspirazione possibile,un sogno irrealizzabile o anche la vecchiaia che avanza.
C'è qualcuno,con lo sguardo perso tra i suoi pensieri,che lo sta guardando.Attorno a lui il silenzio,quello scandito dallo scorrere del vento e dalla vita dietro di lui che non può smettere di esistere.Ed è in mezzo a questi silenzi che gli piace abbandonarsi,in un duro giorno che lo ha visto finora protagonista,ma che non è ancora finito.
Un ultimo sospiro,poi si riparte:il suo destino lo attende.
Qualcuno lo attende.
"Vieni con me"
"Lo so,arrivo"
Tutto continua come se niente fosse.
Solo,in mezzo al mondo,d'ora in avanti non avrà più paura.
Il suo spirito libero è rimasto senza macchia,questo è ciò che conta quando si passa dal visibile all'invisibile.
(ps,sotto c'è un'articolo che stranamente mi è stato pubblicato a giovedì..leggete anche quello)

3 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

e allora forza, spirito libero, il destino ti attende, non indugiare e guarda al futuro!

Laura S. ha detto...

Cielo, che anima libera!
XD
Ciao!

Deriolend ha detto...

liberi liberi...e indipendenti..ma rispettosi degli altri