domenica 17 maggio 2009

Keep breathin'..

Il vento sta soffiando tra le dita,giusto per asciugare le gocce di sudore più inutili di tutto il corpo.
In tutta la testa ho ancora la sensazione che ci sia questo calore di questo clima avverso e opprimente,comunque caldo,e insisto sulla parola opprimente,perchè è proprio così che mi sento:schiacciato,sotto a pressioni che non avevo mai provato prima,io che delle pressioni me ne sono sempre sbattuto,che non ne ho mai avute di particolari.
Eccomi quì,sono pronto a far vedere chi diavolo sono.
(...)
Non è niente,continua ancora,ne hai passate di peggiori,a Londra,a New York,le hai prese un po' da mezzo mondo,ma oggi no,oggi si arriva fino in fondo,proprio come è successo un po' in mezzo mondo.
(...)
Testimoni di Geova?
Ma che c'entrano quà? Anche quì cercano di convincere la gente a convertirsi? Ma non ci possono stare quà.Qualcuno lo fermi.Io non voglio incontrarlo,non voglio che mi tocchi.
(...)
Bastardo.
(...)
Bastardi poliziotti,che cavolo ci state a fare quà,non vedete che sto a fare? E' agosto,ma non siete in vacanza,se volete la vacanza andate al mare,non è lontano.
(...)
Bastardo.Ma ti sto dietro,non andrai da nessuna parte.
(...)
Continua a respirare,ancora,non ce la faccio,sono solo,non ce la faccio,non riesco a fermarmi,non riesco ad andare avanti,non so cosa fare,dove vado? Qualcuno mi aiuti! No,sto da solo,devo continuare,lentamente ma continuo.
(...)
Io non sono un eroe,e non ho mai voluto diventarlo,ma oggi avrei fatto la storia,invece l'ha fatta quello scozzese,accidenti a quel bastardo,se lo prendo gli faccio passare la voglia.
(...)
Bravo ragazzo,non ti vedo più,dove sei? Sei sparito. Sei arrivato? Me lo auguro per te,almeno tu hai smesso,io,noi stiamo ancora soffrendo quà dietro,per cosa? Per niente.
Tutto questo per niente.Ho buttato via tutto quello che ho fatto.Lo scozzese mi ha dato una mano,quel bastardo.
(...)
E' tutto sfocato,che è quel coso nero? Un altro scozzese? Ma quelli sono bianchi! Chi sei? Cosa vuoi? Dove vai? Non lasciarmi solo.
(...)
Ora arrivo anch'io,se Dio vuole.Dio,ti sarò fedele sempre,anche se oggi questa non me la dovevi fare,non dovevi,e se avrò le forze me la pagherai,maledetto scozzese,questo l'ho detto a Dio,ricordalo.
(...)
Che avete da guardarmi? Non avete mai visto uno come me? Guardate solo chi sta in cima e ridete di chi sta dietro? Mi state dando del poverino? Tra qualche giorno non vi ricorderete più il mio nome,solo quel biondo e quello scozzese.

Continua a respirare,ce l'hai fatta.Sono il primo dei perdenti.


Vanderlei de Lima,terzo classificato alla maratona olimpica di Atene 2004.

5 commenti:

Deriolend ha detto...

il senso di questo racconto è questo:non capire niente fino a quando si arriva alla foto,allora (se uno ne ha voglia e se non ha altro da fare) rilegge tutto.Mi piace pensare che abbia pensato quelle cose.Potete anche guardare su tutubo quel che è successo a questo signore.

Laura S. ha detto...

Oh , no...Non ho voglia di cercare su tutubo....Io e lo sport siamo su mondi diversi e paralleli.
(Guardo solo il nuoto sincronizzato ed il pattinaggio a coppie...sono aggraziati ma sopratutto sono SIMMETRICI! Amo le cose simmetriche!...Sì come certi psicopatici...che ci vuoi ffa? Mi han disegnata così.)

MeA ha detto...

Ciao grazie di aver visitato il mio blog :)
Ho ricambiato, le frasi con i personaggi a lato sono fantastiche!Padre Maronno e jean claude sono fantastici!! ahhaha XD

sam* ha detto...

bellissima la sorpresa finale! all'inizo pensavo si trattasse di un fuorilegge o qualcosa del genere :)

Deriolend ha detto...

laura:ogni sport,quando è degno di chiamarsi sport,è degno di essere apprezzato,quindi anche il sincronismo (che molte volte viene visto come due che si tuffano e niente di più) merita rispetto.
per capire meglio però dovresti proprio andarci su iutub,capirai perchè parlo dei testimoni di geova..piccolo appunto:sei tu che ti disegni così..
mea:ringrazio e contraccambio il link volentieri,a presto
sam:bè,era il mio obiettivo,le tue parole mi fanno molto piacere,sono contento che qualcuno apprezza ciò che faccio,nella mia vita "reale" non accade spesso..