domenica 24 maggio 2009

Come deve andare...


Stavo pensando che davanti a casa mia,ogni estate,assisto ad uno spettacolo che ogni volta mi coglie impreparato,mi emoziona sempre come se fosse la prima volta.

Un prato pieno di lucciole.

Di notte,dalla finestra di camera mia,è veramente qualcosa di inspiegabile.

Come si spiegano le emozioni?

Non si può.

Le lucciole ci riescono,basta che si mettano a lampeggiare e tutti capiscono.

Vorrei dimostrarti quanto ti amo,ma non sono una lucciola.

Lontano,ti penso,sei vicina? Sei lontana? Dove sei?

Vorrei dirti queste cose di persona,vorrei farti vedere le lucciole dalla finestra di camera mia.

Pensiero che corri nella mia mente,esci e va a raggiungerla.

Smetti di fantasticare e torna alla realtà.


Ecco,è da un bel po' che mi trovo in questa situazione:fantasticare su qualcosa di astratto e rendermi conto che la realtà è un'altra.
E questo ha delle ripercussioni sul mio carattere:sono malinconico,spento,non stanco,passivo.
Passivo è la miglior parola che mi potesse venire in mente.
E' la prima volta che parlo di me in questo mio spazio "webbistico",ho bisogno di qualche scossa nella mia vita,forse mi sto accorgendo di essere solo.
Non che passo le giornate in casa davanti al computer (ho un lavoro ed esco regolarmente il sabato sera con i miei amici)...ne parlavano qualche tempo fa le mie web-amiche del blog prancing-pony (quà nell'elenco a sinistra):è una solitudine che avverti anche se ti trovi in una bolgia di gente,addirittura con i tuoi amici avverti questa sensazione.
La verità non la so ancora,ma domani è un altro giorno,ricomincia la settimana e il lavoro.
Per adesso l'unico modo che trovo per non pensarci è ridere:se guardate nelle foto quì a destra compare una mano:cliccateci sopra e fatevi una risata.

E se qualcuno vuole dare suggerimenti,
io sto quà e lo ringrazio anticipatamente.

5 commenti:

Laura S. ha detto...

Suvvia! Mica mi starai diventando emo?
XD
Le lucciole sono strane...L'ultima volta che le ho viste era quattro anni fa nel parco giochi vicino alla mia vecchia casa.
Da allora mai più.
Qui da me ci sono un sacco di altri animali nei boschi, ma non le lucciole...
Bha, forse la tua è solo un' apatia passeggera.
In un periodo come questo credo sia normale. Non c'è nulla che va come dovrebbe...
Se ridi e ti passa è bene.
Ridi più spesso allora!
Questo il consiglio.
XD
Ciao.

The Last Kaiser ha detto...

Come direbbe Toni: c'è bisogno un pò di "bimbe"... E idee nuove...

sam* ha detto...

che belle le lucciole, credo di averle viste solo pochissime volte. si vede che non abito vicino ad 1 bel campo come il tuo..

ma come hai fatto a fare uscire i viedo quando si clicca sulle immagini? fantastico veramente!

cmq per parlare della solitudine, forse può consolarti il fatto che non sei il solo a provarla. ormai penso che faccia parte di alcune persone (me fortunata esclusa) e che quindi non si possa controllare. non dipende da te. ma il fatto di avere amici che ti capiscano è già una gran cosa e di solito si passa da fasi acute a fasi più leggere.
anche se ti senti così, non sei solo! guarda solo quanta gente segue il tuo blog :)

ยคlє ha detto...

wow sam, siamo diventate famose! siamo state citate in un altro blog!!!!!!!!!!!!! =)
che soddisfazioni!

ciao a tutti, perdonatemi l'assenza ma il mio computer è dovuto correre ai ripari...non mi sono mai interessata di antivirus o manutenzione tecnica....

Quando vedo le lucciole nel prato, decido che è iniziata l'estate. Non mi interessa se ci sono già 37 gradi da una settimana: per me, fin da bambina, le vacanze e la stagione più brutta (de gustibus!) iniziano quando vedo le luci che volano...
Sono state soggetto di infinite storie, fate che volano, servi delle streghe imprigionati in palazzi di luce, messaggeri del sole....
La fantasia dei bambini è ineguagliabile.

Credo che tutti i sentimenti siano una ricchezza, anche quelli più brutti: ti fanno crescere e capire cose che altrimenti non avresti mai pensato. Così quando mi sento sola o sto male cerco di vivere queste emozioni più intensamente: non sia mai che mi perda qualcosa della vita.

Deriolend ha detto...

grazie a tutti,veramente...per fortuna non mi taglierò le vene...